Il Fumettivendolo

L'Uomo Mascherato

L'Uomo Mascherato L'Uomo mascherato (The Phantom, in inglese il fantasma), conosciuto anche come l'Ombra che cammina, è un personaggio dei fumetti d'avventura statunitensi creato dallo sceneggiatore Lee Falk (autore anche del famoso Mandrake il Mago). È stato pubblicato da Egmont, Frew e Moonstone.

La serie che racconta le sue avventure iniziò in strisce in bianco e nero sul quotidiano New York American Journal il 17 febbraio, 1936, seguita da una striscia a colori sull'edizione domenicale nel maggio del 1939. Entrambe sono ancora in corso, nonostante l'autore originale sia defunto, e sono attualmente scritte da Tony DePaul, disegnate da Paul Ryan (striscia giornaliera) e Graham Nolan (striscia domenicale). Precedenti autori della striscia sono stati Ray Moore, Wilson McCoy, Bill Lignante, Sy Barry, George Olesen, Keith Williams e Fred Fredericks.

L'Uomo mascherato è conosciuto per essere il primo "supereroe in calzamaglia", il primo giustiziere dei fumetti ad indossare il tipico costume che diventerà prerogativa dei supereroi, di cui rappresenta un prototipo. Altri combattenti mascherati del crimine appartenenti al mondo della fantasia, come ad esempio Zorro, non erano stati ideati specificamente per i fumetti e non indossavano calzamaglie.

Uomo Mascherato rosso L'Uomo mascherato indossa un maschera e un costume viola attillato. Ciò malgrado, Falk aveva originalmente pensato a un costume grigio e aveva anche preso in considerazione di chiamare la sua creazione The Gray Ghost (Il Fantasma Grigio) prima di attestarsi su The Phantom. Il costume non venne mostrato di colore viola fino al debutto nel 1939 delle strisce domenicali, per l'appunto a colori. Evidentemente si trattò di un errore di stampa e lo stesso Falk si affrettò a disapprovarlo. Sebbene ciò non sia mai stato corretto, Falk continuò in molte occasioni successive a questa a riferirsi al costume come grigio nei testi delle strisce quotidiane (stampate in bianco e nero) in molte occasioni successive a questa, ma alla fine accettò il costume viola. In una storia retroattiva sulla continuity, fu mostrato che il primo Uomo mascherato scelse il costume basandosi sulle sembianze di un idolo della giungla, e colorò l'indumento con bacche viola della giungla. Gli editori che stamparono fumetti a colori dell'Uomo mascherato prima del 1939 scelsero il colore del costume basandosi sulle proprie preferenze, e anche più tardi diversi editori in tutto il mondo selezionarono diversi colori per il costume. Ad esempio blu in Scandinavia, rosso in Italia e marrone in Nuova Zelanda.

L'Uomo mascherato è naturalmente dotato di caratteristiche psicofisiche al limite del sovrumano: oltre ad eccellere in tutte le caratteristiche fisiche come velocità forza e precisione, eccelle in tutte le caratteristiche psichiche come intelligenza, logica ed intuizione, ed in tutte le caratteristiche morali come giustizia, lealtà e stoico coraggio, in più può vantare una concentrazione ed un autocontrollo estremo, ad esempio riuscendo a sopportare colpi, dolori, lesioni e ferite per altri mortali, senza battere ciglio. In questo senso L'Uomo Mascherato non appartiene alla categoria dei supereroi dotati di speciali poteri sovrannaturali ma manifesta il suo eroismo attraverso il carisma frutto delle sue capacità di affrontare le difficoltà e di sconfiggere nemici ed avversari.

Uomo Mascherato viola L'Uomo mascherato è equipaggiato con due Colt calibro 45, che naturalmente usa contemporaneamente e senza sbagliare un colpo. è dotato inoltre di due anelli con due marchi caratteristici, il segno del bene ed il segno del male, che appone indelebilmente come monito agli altri personaggi delle storie. Uno, che porta al dito medio della mano sinistra, è un disegno che ricorda una croce crismon che imprime con una gentile pressione sul braccio o sulla mano dei personaggi positivi, ai visitatori della sua regione, una sorta di lasciapassare con cui marca la sua approvazione e che la persona è sotto la sua protezione. L'altro è la figura stilizzata di un teschio, che porta sul dito medio della mano del pugno preferito, il destro, con cui imprime una cicatrice infamante sul volto dei nemici che colpisce tipicamente con un diretto o un uppercut, alla mascella o allo zigomo.

L'Uomo mascherato ha tre veri e propri aiutanti: Diavolo (Devil, un lupo), Eroe (Hero, un cavallo), Fraka (un falco addestrato).

Phantom è dotato di un particolare carisma sugli animali che gli permette di addomesticare e controllare praticamente ogni specie, anche selvaggia, derivatogli dal fatto di essere nato e vissuto al contatto con la natura della foresta in una casa sugli alberi fino ai 12 anni. Nelle sue storie è infatti stato aiutato da svariati animali come ad esempio di elefanti, leoni, delfini, scimmie ed altri, ed ha fronteggiato con successo fiere pericolose come tigri, squali, serpenti, coccodrilli ed altri. Phantom possiede una piccola isola, Eden, dove ha insegnato alle più disparate ed incompatibili specie animali a convivere in pace tra loro e con gli esseri umani.